BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

venerdì 30 marzo 2012

domenica 25 marzo 2012

Marzo

Aiuto Martina (ha 7 anni) a fare i compiti e, l'altro giorno, doveva leggere una serie di frasi, dei modi di dire che mi hanno colpito molto e che voglio condividere con voi perchè è bello stupirsi! La saggezza popolare che scaturisce dai proverbi è incredibile, non trovate?



Sole e pioggia, pioggia e sole è Marzo che la le capriole.











Neve marzolina, dura dalla sera alla mattina








 



Marzo è pazzarello: quando 
c'è il sole, prendi l'ombrello.











 Marzo ventoso, Aprile piovoso.












San Benedetto, la rondine sotto il tetto.

mercoledì 21 marzo 2012

Per chi non ama leggere, forse...

...questi due piccoli libri potrebbero "iniziare" alla lettura, chi non ha tempo, chi non ama la lettura, per chi ritiene il libro inutile. Provateci e scrivetemi. Due libri completamente diversi, ma hanno una cosa in comune: le 100 pagine, poche tuttavia intense e intrise di emozioni e riflessioni.
Titolo   L'inventore di sogni
Autore Ian McEwan
Prezzo € 8,50
Editore Einaudi


E' la storia di un bimbo Peter di 10 anni che ama sognare così tanto, inventarsi storie che viene visto dagli altri come un ragazzo "strano".  Si estranea troppo, si isola a tal punto da risultare "un bambino difficle". Ogni capitolo è un sogno: Le bambole, Il gatto, La Pomata Svanilina, Il prepotente, Il ladro, Il piccolo, I grandi. E' un libro che un adulto dovrebbe leggere e condividere con i più piccini. E' un libro che aiuta a capire, a scoprire, a comprendere l'universo dei ragazzi. Vi scrivo uno stralcio: "Era al sicuro. La stanza gli parve spoglia e piena di trabocchetti. si infilò nel letto con scarpe e vestiti, pronto a saltar fuori, qualora il mostro avesse fatto irruzione. quella notte Peter non chiuse occhio, non fece che correre".




Titolo   Il principe scalzo
AutoreLaura Mancinelli
Prezzo € 9,50
Editore Einaudi 

Laura Mancinelli ricostruisce un evento storico, l'umiliazione di Enrico IV nel castello di Canossa nel 1077, con semplicità (forse un po' troppa). Il papa Gregorio VII, con il Dictatus Papae, dichiara che spetta solo al papa nominare i vescovi perchè il suo potere è superiore all'imperatore. Enrico IV non accetta questa decisione, ma è costretto  a chiedere perdono perchè non trova alleati. Ecco questo il contensto storico. Qual è la variante romanzesca? Un' ipotetica storia d'amore passionale, nel castello con Matilde di Canossa. Sullo sfondo una bella amicizia che lega il re con il suo  vecchio consigliere e confidente: l'abate del convento di Ebersberg, Williram.

giovedì 15 marzo 2012

non è l'apparenza ad ingannare...

L'ho sperimentato, miei cari amici bloggers. Ciò che inganna non è l'apparenza, cioè non è quello che vedi che ti inganna ma è l'idea di quello che vedi che ti fa brutti scherzi! Non è consapevole, no. Non te ne rendi conto: tu vedi una ragazza avvolta in una sciarpa che ha gli occhi lucidi pensi che ha appena pianto ed invece magari ha solo il raffreddore. Uhm dunque vediamo se riesco a spiegarmi meglio con questa immagine.



Facendo l'anteprima ho notato che le varie didascalie si leggono con difficoltà e quindi le riscrivo. Partendo dall'alto a sinistra: "come la vede la famiglia"; "come la vedono le amiche", "come la vede la società"; "come la vedono i maschi"; "come si vede lei"; "come è realmente".


 Eccovi Stefania

come mi vede la famiglia

come mi vedono le amiche

come mi vede la società

come mi vedono i maschi

come mi vedo :)

come sono

giovedì 8 marzo 2012

Tanti, tanti eventi interessanti!

Eccomi qui. Voglio segnalarvi alcune manifestazioni che riguardano scrittori e libri. Allora, andiamo con ordine.

FESTA DEL LIBRO E DELLA LETTURA - Libri come - Roma Auditorium Parco della musica 8-11 marzo 2012 - Terza edizione. Tanti appuntamenti, conferenzse e incontri con scrittori e non solo: Calendario di Libri come Questa sera alle 21,00 in livestreaming cliccando su  Librinellarete. Come si legge oggi, come si leggerà domani ci sarà Carlos Ruiz Zafon (conosciuto per L'ombra del vento), venerdì Gian Antonio Stella, sabato Clara Sanchez (nota per Il profumo delle foglie di limone) e domenica Alessandro Baricco. 

Titolo La voce invisibile del vento
Autore Sanchez Clara
Editore Garzanti
Prezzo € 17,60
 


Titolo Il prigioniero del cielo
Autore Carlos Ruiz Zafon
Editore Mondadori
Prezzo € 21






 
Sabato, sarò a Roma per partecipare ad una tavola rotonda dal titolo Come sarà il futuro del libro. Magari metterò delle foto.

Altra manifestazione interssante. Fiera del libro per ragazzi dal19 al 22 Marzo 2012 49° edizione - Bologna, saprò essere più precisa tra qualche giorno.

Buona navigazione a tutti e vi lascio con questa frase di Edmondo De Amicis:



Una casa senza libreria è una casa senza dignità, - ha qualcosa della locanda, - è come una città senza librai, - un villaggio senza scuole, - una lettera senza ortografia

venerdì 2 marzo 2012

Questa immagine è sul mio desktop!

Sono un po' monotona, lo so e a volte rasento il ridicolo, ma che ci posso fare se la patina giallastra, la sfumatura rossiccia un po' sgranata e il gusto un po' retrò della foto mi hanno conquistato? Una pila di vecchi libri con gli angoli rovinati  e i dorsi logori mi fanno pensare al tempo che passa e all'importanza dei ricordi. Mi rilassa e mi piace come questo libro che vi consiglio: La vita segreta delle api di Sue monk Kidd la protagonista si chiama Lily e, in una meravigliosa estate del 1964, le accadrà qualcosa di meraviglioso che le cambierà la vita... è un libro delicato e a tratti paradossale. Vengono affrontati temi importanti come il razzismo e la violenza, temi interessanti come la superstizione legata ad una ingenua religiosità e molto altro. Tutto è cadenzato dal ronzio delle api che, con il loro lavoro, formano una società perfetta ed efficiente. Quante cose si scopriranno leggendo, eccovi un assaggio:
 
 
"Sapere può essere una maledizione. Avevo scambiato un mucchio di bugie con un mucchio di verità: cosa pesava di più? Che cosa era più faticoso da portarsi in giro? Una domanda ridicola, perarltro, perchè una volta saputa la verità non si può tornare a ripredere la propria valigia di menzogne. Pesante o meno, la verità resta per sempre."