BENVENUTO

I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto, i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle: nel più completo silenzio e con immensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale. AMOS OZ

Mi trovi anche qui:

sabato 29 luglio 2017

Luglio 2017

Questa è una bellissima estate perchè è la prima in compagnia del mio cucciolo: mia figlia di 10 mesi! Lei mi riempe la vita, mi fa sorridere e, nonostante il grande sacrificio lei, per me è la cosa più bella. Le piccole cose (il sole, la sabbia e le conchiglie) diventano grandi scoperte.



Le piace la musica, adora i librini e ama andare in giro con la bicicletta, sul suo seggiolino saluta tutti...con la manina che apre e chiude quando qualcuno la fissa!




Verissimo quello che diceva Ckarles Peguy Ciò che conta è lo stupore!






venerdì 14 luglio 2017

la scuola uccide la creatività


Per riflettere sul nostro  essere educatori, mi piacerebbe ascoltaste questo video , ironico e provocatorio, di Ken Robinson educatore e scrittore britannico. Ha tenuto una serie conferenze sul ruolo della creatività in materia di istruzione.

E poi... ascoltate anche quest'altro video dal titolo interessante "Cambiare i paradigmi dell'educazione".

Ognuno svolge la propria mansione, certo, ognuno  possiede una competenza specifica che mette a disposizione,  ognuno con una specializzazione e una pertinenza.  Tutti, però, siamo responsabili e non dovremmo demandare, delegare o, nelle peggiori delle ipotesi, ignorare.

 Cosa ne pensate?

mercoledì 5 luglio 2017

13 o Tredici, quando il libro diventa un caso sociale!

Ho letto  Tredici di Jay Asher e mi è piaciuto. Mi ha permesso (e mi permette tuttora) di parlare con i ragazzi che incuriositi dalla serie vogliono leggere, leggere, leggere avidi di sbirciare nella vita personale della protagonista.  Una quindicenne, vessata dai suoi compagni di scuola, si toglie la vita. Prima, però, decide di inviare ai compagni responsabili, 7 cassette lato A e B con la mappa della città. Registra le motivazini e spiega come ci si sente quando circolano le chiacchiere ed entri in un vortice di malintesi e di maldicenze, chiacchiere che ahimè la condurranno al suicidio.
 La sua voce terrà compagnia ai colpevoli.


 Pubblicato, nel 2013, con queste copertine



è ritornato in auge grazie alla serie tv su Netflix.



Lavoro in libreria da 11 anni e posso permettermi di fare delle considerazioni ossia, una storia scritta, in un determinato momento cronologico, può avere una risonanza importante sulle persone: è successo con Harry Potter

con le sfumature (per carità!)



Quando gli adolescenti (fascia di età complicata e difficile) si interessano ai libri bisogna prestare molta attenzione.
After di Anna Todd (non mi è piaciuto) ha fatto presa perchè, certo, parla d'amore, ma è il sesso che ha attirato orde di ragazze in libreria.
Con Tredici, invece si riesce a parlare di quelle passioni fragili e acerbe che condizionano la vita di un ragazzo in crescita emotiva e fisica...

Mi sono permessa di stilare un elenco di libri che possono aiutare gli adulti

Scappati di mano. Sei racconti per narrare l’adolescenza e i consigli per non perdere la testa di Antonio Ferrara e Filippo Mittino
Le passioni fragili di Eugenio Borgna
La stanza degli affetti. L'educazione affettiva, emotiva e sessuale dei bambini e degli adolescenti di Roberta Giommi
Adolescenti. Istruzioni per l’uso di Giovanni Giuffredi e Luca Stanchieri
Spinocchio. Buona strada e non mollate mai di Antonio Mazzi

Qual è il libro che ORA ha una richiesta improvvisa e "massiccia" da parte degli adulti?
Questo...

Bravo lo scrittore a farsi pubblicità su facebook!